FANDOM


No

Un esempiodi Nagoya obi decorato solo nei punti visibili una volta indossato

Nagoya Obi (名古屋帯).

Chiamato a volte anche Kyūsun Nagoya Obi (九寸 名古屋 帯), è un Obi piuttosto recente, nato nel 1920 e prende il suo nome dalla città di Nagoya poiché fu proprio una sarta di Nagoya a inventarlo. Senza dubbio questo è il tipo di Obi più in uso ai giorni nostri per via della maggiore facilità con cui si annoda; e fu proprio grazie alla facilità con cui si annoda che ben presto divenne molto popolare fra le Geisha e le donne alla moda nelle grandi città nell'uso quotidiano. Il Nagoya Obi si distingue da tutti gli altri per la sua forma particolare, che presenta una parte ripiegata e cucita su se stessa, risultando quindi più stretta rispetto al resto dell'Obi; e questo è fatto di modo da semplificarne l'uso. Il Nagoya Obi può essere totalmente o parzialmente modellato, e i motivi dei decori si trovano prevalentemente sui lati che risulteranno visibili una volta annodato; e si porta esclusivamente con il tipo di nodo a Otaiko (tamburo), poiché questo Obi è progettato in modo tale da poter essere annodato esclusivamente con questo tipo di nodo. Il Nagoya Obi è più corto rispetto a tutti gli altri Obi, è alto 30 centimetri e la sua lunghezza va dai 3,15 ai 3,45 metri. Questo Obi però è piuttosto informale e di conseguenza non è adatto a eventi formali e cerimonie importanti.

Un tipo particolare di Nagoya obi, chiamato Hiraki Nagoya Obi, ha la particolarità di non essere cucito in due nella parte più stretta; a differenza di un Fukuro Obi, questa parte in genere non è foderata (a rimarcare il fatto di dover essere piegata in 2), e i motivi e la lunghezza generale sono quelli di un normale Nagoya obi.