FANDOM


Fb4ee55594f6db06a096629020bca199

Un coloratissimo Iro Uchikake

Uchikake (打ち掛け) o anche Irouchikake (色打掛), fece la sua comparsa in epoca Muromachi, e veniva indossato dalle nobili di corte; mentre oggi viene riservato esclusivamente per le spose in occasione delle nozze. Questo più che un kimono vero e proprio lo si potrebbe definire una specie di soprabito, tanto che la sua funzione è proprio questa, e difatti viene indossato sopra al Kakeshita a mo di giacca, e quindi non viene chiuso in vita come un normale kimono con l'Obi; di conseguenza l'orlo toccherà a terra creando un elegante strascico. Altra particolarità dell'Uchikake è quella di essere realizzato con un tipo di broccato in seta piuttosto spesso e pesante con l'orlo sul fondo di esso leggermente imbottito (e l'imbottitura è più spessa di quella del Kakeshita), con il fondo colorato in tinta unita (più frequente in rosso acceso, anche se ne possiamo trovare con colori metallizzati, o in blu, nero ecc) decorato con motivi di gru, che vengono considerate di buon auspicio per la coppia per una vita coniugale lunga e serena. C'è da dire che l'Uchikake non viene usato esclusivamente in occasione dei matrimoni, ma a volte viene indossato pure dagli attori del teatro Kabuki e da alcune danzatrici, o nelle le parate di rievocazione storica.

Shuchi

L'immaccolato candore di un Shiro Uchikake

Shiromuku (白無垢) da shiro 白= bianco e muku 無垢= purezza. Questo tipo di kimono è praticamente l' Uchikake di colore bianco candido, totalmente privo di motivi e disegni, anche se alcune volte può presentare la fodera interna rossa, e alcuni modelli di più recente fattura possono anche essere bianco avorio, oppure presentare decori con fili dorati o argentati, e addirittura leggerissime sfumature colorate sul fondo e sul collo (solitamente in rosa pastello). Con lo Shiromuku inoltre si portano sul capo il Tsunokakushi e il Wataboushi, mentre i capelli sono acconciati nello stile Bunkin Takashimada. Il kakeshita sottostante e gli accessori sono anch'essi bianchi.

Lo Shiromoku viene utilizzato per le cerimonie Shinto, mentre l' Irouchikake viene preferito per le cerimonie buddiste o civili.

Curiosità

  • All'inizio del periodo Muromachi (1333-1573), le donne della nobiltà portavano l'Uchikake dall'inizio di maggio fino alla fine di settembre. Più tardi divenne un indumento prettamente invernale, fatto di tessuto pesante (karaori), decorato con ricami combinati a foglie d'oro o d'argento intrecciate (nuihaku). Fin dall'inizio del periodo Edo, questo kimono veniva realizzato con un raso damascato (rinzu) bianco, rosso o nero, e decorato con ricchi ricami.